Climatizzatori senza unità esterna: come salvare il design esterno della casa

Diciamocelo, durante l’estate nella maggior parte del territorio italiano si muore di caldo ed è una pessima idea non concedersi un po di refrigerazione e di fresco neanche negli ambienti di casa, ad esempio acquistando un climatizzatore.

I problemi nel design e nella pratica dei comuni climatizzatori

Uno dei problemi più comuni per cui i più accaldati rinunciano all’installazione di un climatizzatore sono oltre al costo il loro design, spesso poco consono con la casa e l’arredamento, quindi poco piacevole alla vista. Per evitare l’effetto antiestetico e stare comunque al fresco dobbiamo pensare al fatto che normalmente un impianto per climatizzazione ha due parti che riescono davvero a impattare l’ambiente ed il suo aspetto estetico: una parte sta dentro casa e ci butta aria fresca, una parte sta fuori casa e fa uscire l’aria più calda; spesso la parte che dà più problemi con il design esterno è proprio quest’ultima parte che essendo solitamente fatta in serie e poco modificabile è poco gradevole alla vista.

La scelta dei condizionatori che salvano il design esterno della casa

Per rimediare a questo inconveniente esistono dei condizionatori di design appositamente studiati per evitare questo impatto all’esterno chiamati “climatizzatori inverter”, assolutamente privi di unità esterna e quindi per nulla ingombranti. La novità sta nel minore impatto con l’ambiente esterno e nella sua evoluzione rispetto ai soliti metodi di climatizzazione; secondo questa tecnologia uno dei pro è il poter raggiungere una temperatura programmata in maniera più rapida a differenza dei sistemi privi di questa tecnologia e viene incrementata la capacità dell’impianto di mantenere costante nel tempo la temperatura senza per questo recare danni o rallentamenti al sistema.

Insomma il problema estetico, come potete vedere direttamente dal confronto effettuato nella foto soprastante, è risolto definitivamente e non c’è alcun bisogno di preoccuparsi a questo punto per il design esterno della casa e per l’impatto che un condizionatore con tecnologia inverter può avere sulle pareti esterne della casa.

Conservare la tranquillità dell’ambiente con un climatizzatore silenzioso

Un altro punto a sfavore dei normali impianti climatizzatori è il rumore che i vecchi modelli fanno quando sono in funzione: spesso è fastidioso e poprio per questo motivo alcuni hanno optato a casa loro in passato per l’acquisto di ventilatori da soffitto, decisamente più silenziosi rispetto ai comuni modelli in vendita alcuni anni fa. Anche questo problema viene eliminato con l’uso della tecnologia inverter dei climatizzatori: a causa della regolazione inverter BLDC permettono di eliminare il disturbo sonoro tipico dei vecchi modelli e lascia intatta la tranquillità della nostra casa.

Se fossimo quindi degli architetti o degli arredatori e ci venisse chiesto di realizzare un sistema per climatizzare l’ambiente interno della casa o del palazzo riusciremmo a risolvere il problema del design proprio grazie a questo tipo di apparecchi e alla tecnologia inverter; questo è davvero importante quando si vuole minimizzare l’impatto dei macchinari dal punto di vista ambientale e visivo negli esterni specialmente nelle ville e nei ristoranti, anche quelli comuni cittadini, perché facilmente nascondibili e cammuffabili ad esempio tramite le piante del giardino oppure nel caso dei ristoranti e dei bar tramite alcune piante apposite strategicamente immesse nel retro o nelle entrate di servizio.

I climatizzatori di design salvano gli arredatori

Proprio per queste caratteristiche che riescono a salvare l’estetica ed il design degli ambienti esterni possiamo dire che i climatizzatori a tecnologia inverter sono i più belli d’Italia e li consigliamo a chi ha intenzione di curare il designe e l’aspetto della propria abitazione salvando con cura l’estetica della casa o dell’ambiente scelto.